TKC

Tipologia: Progettazione di interni – Autocostruzione
Luogo: Genova
Anno: 2011
In collaborazione con: Gruppo Informale – Stefano Boccardo, Alessandra Bruzzone, Alessandro Bruzzone, Silvia Cama, Kiriacos Christou, Nicola Gnes, Elisabetta Lo Grasso, Chiara Pappalardo, Davide Pedemonte, Luca Pozzati, Riccardo Rossi, Riccardo Salis, Amedeo Scofone, Greta Solari, Giovanni Toscani,  Elisa Tozzi

L’intervento consiste nell’allestimento del Bistrot TKC che si trova nel foyer del Teatro della Gioventù di Genova.
Le esigenze erano quelle di poter utilizzare la sala esistente in modo più versatile per farlo divenire a tempo stesso uno spazio dinamico, ma piacevole durante la sosta.
Il progetto prevede quindi una nuova organizzazione spaziale del foyer attraverso la realizzazione di tavoli, sedute, sgabelli, del botteghino e del sistema di illuminazione mobile.
I manufatti sono stati realizzati riutilizzando e riadattando sia i materiali di scena, che gli scarti di produzione di aziende.
Per esempio nella zona bar i lampadari esistenti vengono sostituiti con lampade provenienti dalla scenografia di un vecchio spettacolo. Queste sono tenute insieme da corde e carrucole che ricordano il sistema della graticcia teatrale; ciò permette il movimento in alto e in basso dei punti luce, in modo da poterli adattare alle esigenze del momento.
La grande panca centrale viene realizzata con pallet riciclati e adattata ai gradini esistenti sfruttando il dislivello presente.
Le sedute, ottenute dal riutilizzo di bancali da magazzino, sono affiancate da tavolini realizzati con i rocchetti delle bobine dei cavi del porto industriale, gli sgabelli  del bar sono costituiti dalla sovrapposizione di casse di plastica del latte e di un cuscino, tenuti insieme da cinghie, i tavoli  dalla sovrapposizione di pallet legati insieme da cinghie di canapa a ricordare la cassapanca teatrale.